futsalclub

Calcio…una passione italiana in viaggio per l’Europa

La ricerca di italiani emigranti sta portando i suoi frutti e tra coloro che stanno contribuendo al questionario a volte c’è qualcuno che desidera raccontare la sua storia, soprattutto quando è una storia di passione. Tra coloro che emigrano sto riscontrando che molti sono mossi da forti passioni, alcuni ne hanno fatto un lavoro vivendo all’estero, altri le portano avanti con entusiasmo e voglia di coinvolgere quante più persone possibile per stare insieme, per creare qualcosa di bello, per inseguire un sogno. E’ il caso di Karlos, marchigiano d’origine, ma viaggiatore nell’anima con una grande passione per il calcio che ha tramutato in qualcosa di più…ma questa storia, come sempre, voglio farvela raccontare a parole sue e se siete interessati non esitate a chiamarlo, l’unione fa la forza!

Ciao, mi chiamo Carlo ma per tutti ormai sono Karlos Facocerinho, e sono qua per raccontarvi come due passioni sono diventate un progetto: i Dronken Piraten futsal club.

Nato e cresciuto nelle Marche (regione del centro Italia) all’età di 17 anni, dopo aver cambiato diverse città in Italia, ho deciso di vedere un pò il Mondo, Venezuela, Olanda, Spagna, Francia ed infine,dopo un periodo a casa, Belgio, dove risiedo tutt’ora.

Il perchè di questa scelta è stato dettato un po’ dalla voglia di conoscere nuove culture e nuovi luoghi ed un po’ dal fatto che nell’ultimo periodo a casa ho trovato solo lavoro in nero e sottopagato (3.50€ l’ora). 
Ho scelto il Belgio per ricominciare dato che già i miei nonni intrapresero questo viaggio ed io sto umilmente cercando di ripercorrere il loro percorso, nessun confronto nè con la loro vita, nè con il loro lavoro. Al momento sto cercando un impiego e frequentando un corso per diventare soccorritore con la Croce Rossa.

I D.P. (abbreviazione di Dronken Piraten) sono nati in un pomeriggio del giugno 2009, per sostituireuna squadra ad un torneo internazionale nel paese di Morrovalle.
La squadra nata per gioco, nel post torneo si è fermata, ma l’idea e la passione no, difatti nel 2014 c’è stata una svolta epocale: trovandomi in Belgio, senza amici e con pochi contatti, casualmente mi sono imbattuto in un evento su Facebook che parlava di un torneo internazionale ad Hasselt in Belgio.
Deciso a partecipare sia per passione sia per conoscere nuove persone, ho iniziato a scrivere sui vari gruppi di italiani all’estero facendomi promotore di questo evento per costituire una squadra formata da italiani emigrati.

Ho contattato colui che mi ha aiutato a creare i D.P. e con lui abbiamo deciso di portare ancora una volta il nome e la squadra in un torneo.
Fino ad oggi la squadra ha partecipato a 12 tornei tra Italia, Belgio ed Olanda e due amichevoli una in
Belgio a Leuven ed una in Italia ad Ascoli, contro una squadra femminile, perché uno dei punti fermi
di questo progetto è la lotta contro ogni forma di razzismo e/o discriminazione.

All’inizio di ogni torneo, contatto chiunque possa essere interessato chiedendo, tramite i social e
whatsupp, le loro disponibilità; non nego che ci sono delle difficoltà nel reperire il numero sufficiente
di giocatori per partecipare.

Non organizziamo tornei nostri, ma siamo sempre felici se qualcuno vuole partecipare anche se non come giocatore, infatti talvolta abbiamo uno staff, inoltre speriamo sempre che grazie alla pubblicità che cerchiamo di fare sulla nostra pagina, qualche italiano o italiana venga a vedere il torneo e a stare in nostra compagnia.

I tornei solitamente hanno la durata di una giornata e spesso sono stancanti a livello fisico, sia per via del viaggio che delle partite, ma questo non ferma la passione dei nostri giocatori e di chi ci supporta.

Ultimamente stiamo ricevendo molti inviti a diversi tornei anche in nazioni per ora a noi inesplorate, come Germania, Francia, Svizzera ed Austria, dal canto nostro cercheremo di espandere i nostri confini sportivi cercando di andare a giocare anche in questi posti  il prima possibile. Purtroppo non è semplice come sembra, dato che i miei compagni in primis sono persone con famiglie o lavoro e dunque i viaggi a lungo raggio potrebbero risultare impossibili per molti di loro.

Proprio da questa impossibilità per alcuni è nata un’idea: di creare un’associazione che possa permettere a 10 ragazzi italiani di venire in Belgio per un anno sportivo che comprende campionato e tornei in giro per l’Europa.
L’idea è molto complessa e non facile da realizzare, servirebbero persone con la mia stessa passione interessate a donare tempo e sudore a questo progetto, oltre che persone competenti in ambito di progetti europei, legislazioni e protocolli.

Altre idee legate alla squadra sono:

  • La realizzazione di un video/documentario e di un cortometraggio sui D.P.
  • Il coinvolgimento di una squadra femminile con cui partecipare almeno ad un torneo.

Questa squadra mi ha portato ad avere molte collaborazioni e molti contatti, una su tutte quella con l’associazione Balon Mundial, con cui ho avuto il piacere di parlare per l’organizzazione di un torneo che forse riusciremo a realizzare, solo il tempo lo dirà.

Concludo ringraziando Mikaela per avermi permesso di parlare della squadra e del progetto e dicendo che chiunque voglia seguirci è libero di farlo su Facebook al link:

CLICCA QUI PER LA PAGINA FACEBOOK DRONKEN PIRATEN FUTSAL

 

 

Una piccola nota a margine, per chi non lo sapesse può scoprire qui cosa sia il Futsal e come nasce, sicuramente lo conoscete meglio come Calcio a 5.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...